Manchester United: Owen, decisivo, in estasi

20 settembre 2009

minuto 97: lo United fa suo un derby epico

minuto 97: lo United fa suo un derby epico

Michael Owen ha assicurato che il suo gol della vittoria nel derby resterà uno dei momenti indimenticabili della propria carriera, avendo significato un inenarrabile trionfo per 4-3 al sesto minuto di recupero, all’Old Trafford (e sotto la Stretford End, curva dei tifosi locali, NdT).

Il numero 7 dello United era entrato in campo, dalla panchina, con la precisa consegna di segnare la rete della vittoria, e l’ha fatto nel modo più clamoroso.

“E’ uno di quei momenti della mia carriera a cui ripenserò come un episodio fondamentale,” ha detto a MUTV. “Segnare in un derby è fantastico, ma riuscire a farlo in un modo così drammatico, devi vederlo per crederci. E’ stata una partita talmente bella, credo una delle migliori mai trasmesse in televisione.”

Il superbo gol di Owen entrerà nella storia di Manchester dopo uno delle più fantastiche stracittadine che si siano mai viste da queste parti. Owen la fa semplice… “A volte hai quattro occasioni, non ne sfrutti nemmeno una e ti criticano,” ha spiegato. “Oggi ne ho avuta una sola e ho segnato. Questa è la dura realtà per un attaccante, devi provare di tutto.”

Essere un sostituto di lusso è un’esperienza nuova per Owen, ma ha già dimostrato di saperci fare. “Nei primi due minuti ti devi assestare, devi prendere le misure. Ma si gioca il calcio migliore che c’è e non hai troppo tempo per entrare in partita.”

“Te ne stai seduto per un’ora, quindi ci vuole sempre qualche minuto per entrare in partita. Ma sono stato messo in campo per una ragione, auspicabilmente per segnare un gol. Per fortuna oggi ha funzionato.”

Owen ha ammesso che era teso al momento di alzarsi dalla panchina, dopo aver vissuto tutta l’atmosfera e la tensione da bordocampo – anche se di certo non ha mostrato nervosismo quando ha ricevuto la palla in area sul passaggio di Ryan Giggs.

“E’ stata una grande partita. Non so come facciano il manager e i suoi assistenti. Dev’essere logorante, ogni settimana. Quando inizio a giocare non sono mai nervoso ma stare seduti in panchina ti distrugge e quando entri in campo sei sempre un po’ agitato. Avresti voluto calciare ogni palla, hai sentito la gente urlare durante tutta la partita.”

“Non appena hanno segnato (il momentaneo 3-3, NdT) ho sentito che annunciavano quattro minuti di recupero e ho subito calcolato che avremmo potuto costruire un paio di occasioni. Quando subisci un gol come quello pensi che probabilmente sarà un pareggio ma non smetti nemmeno di sperare di potercela fare.”

servizio di Ben Hibbs per il sito ufficiale del Manchester United

http://www.manutd.com/default.sps?pagegid=B4CEE8FA-9A47-47BC-B069-3F7A2F35DB70&newsid=6640046&page=1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: