Chelsea, un grandissimo secondo tempo

21 settembre 2009

derby al Chelsea

derby al Chelsea

Prima della partita, Carlo Ancelotti aveva parlato del suo desiderio di far contenti i tifosi del Chelsea con una vittoria nel derby. Dopo la distruzione delle speranze degli Spurs con un 3-0, ha riferito anche di uno spogliatoio euforico.

“Siamo contentissimi perché abbiamo vinto una difficile sfida,” ha dichiarato il manager dopo aver visto segnare gl’implacabili Ashley Cole, Michael Ballack e Didier Droga.

“E’ stata un’affermazione importante (la quinta su cinque partite giocate in campionato, record assoluto per un manager dei Blues all’esordio, NdT) perché era un derby e perché il Tottenham è un grande avversario. Hanno giocato molto bene nel primo tempo e avendo cambiato qualcosa a centrocampo ci hanno reso un po’ difficile mantenere il controllo in fase difensiva,” ha ammesso.

“Nella ripresa abbiamo giocato meglio noi perché ci siamo organizzati molto bene indietro e abbiamo tenuto palla a centrocampo. Abbiamo fatto degli ottimi contropiedi in occasione del secondo e del terzo gol.”
“Contro il Tottenham, se non ti muovi bene sul campo non puoi vincere 3-0.”

Il manager del Tottenham, Harry Redknapp, ha sorpreso tutti tatticamente schierando la squadra in modo simile al Chelsea – con Aaron Lennon e Robbie Keane dietro Jermain Defoe.

Il Chelsea è passato in vantaggio ma nei primi 45 minuti Redknapp ha mantenuto lo stesso schema utilizzato da Ancelotti.

“Nella prima mezz’ora ho pensato che fossimo davvero la squadra migliore,” ha affermato l’allenatore degli Spurs.

“Siamo stai più lucidi, ci siamo passati bene la palla causandogli molti problemi – ma loro sono un gruppo fortissimo e quando abbiamo perso Ledley King per infortunio non siamo riusciti a contenere Drogba, che è troppo forte e potente.”

King si è stirato poco dopo l’intervallo e Redknapp ha anche recriminato per un rigore di lì a poco, quando Robbie Keane è stato accusato da Howrad Webb (arbitro internazionale, NdT) di essersi tuffato, individuando in questo episodio la svolta della sfida.

“Non faccio l’arbitro, preferisco astenermi da commenti a questo riguardo,” è stato il commento di Ancelotti sull’accaduto. “Ma credo che l’arbitro abbia tenuto bene la partita, c’era molto rispetto fra i giocatori.”

L’italiano ha poi dovuto fare i conti con un infortunio nella squadra, quello che ha costretto Drogba ad abbandonare il campo 20 minuti dopo aver segnato il suo 99esimo gol per il Chelsea.

“Non sappiamo esattamente cos’abbia, è troppo presto, ma speriamo che sia stato soltanto un crampo al polpaccio. Nei prossimi giorni avremo la diagnosi precisa.” Ha anche spiegato di aver sostituito Ballack per precauzione, dato che si sentiva le gambe pesanti.

“Non possiamo perdere fiducia se ci viene a mancare Drogba,” ha continuato Ancelotti guardando avanti. “E’ un giocatore fortissimo ma possiamo giocare bene anche senza di lui. Abbiamo vinto il nostro ultimo incontro, quello col Porto, senza di lui. Ha segnato Nicolas Anelka, e poi abbiamo anche Salomon Kalou e Daniel Sturridge, e Fabio Borini.

Il diciottenne attaccante italiano ha debuttato nel finale dell’incontro con gli Spurs.

“Siamo contenti perché ha giocato la sua prima partita. Abbiamo un’ottima Scuola Calcio e puntiamo a portare ogni giocatore da lì alla prima squadra.”

articolo del sito ufficiale del Chelsea

http://www.chelseafc.com/page/LatestNews/0,,10268~1802992,00.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: