Atletico Madrid, Diego Forlán offre la Scarpa d’Oro ai tifosi

4 ottobre 2009

il 'charrua', un attaccante di razza

il 'charrua', un attaccante di razza

Prima della partita col Saragozza (terminata 2-1, prima vittoria stagionale dell’Atletico Madrid, NdT), l’attaccante Diego Forlán ha offerto la Scarpa d’Oro alla tifoseria rojiblanca. Il trofeo gli è stato consegnato dal prestigioso periodico Don Balón, in accordo con l’Associazione Europea dei Periodici Sportivi, per i 32 gol segnati nella stagione 2008-09 che gli sono valsi il titolo di maggior realizzatore europeo. Il charrua (soprannome che deriva dalla sua nazionalità, NdT) aveva ricevuto il trofeo giovedì e l’ha offerto ai tifosi biancorossi, che, tutti in piedi, gli hanno riservato una calorosa ovazione.

L’uruguagio ha ricevuto anche un sentito abbraccio da tutti i compagni di squadra, che l’hanno tributato per aver vinto la Scarpa d’Oro per la seconda volta in carriera grazie a un meraviglioso finale di stagione nel quale, andando a segno in ognuno degli ultimi otto impegni, aveva segnato ben 12 gol.

Forlán è l’ottavo giocatore a essersi aggiudicato per due volte la Scarpa d’Oro. Di questo prestigioso, ristretto gruppo fanno parte i portoghesi Eusebio e Fernando Gomes, il tedesco Gerd Müller, il rumeno Georgescu, lo scozzese McCoist, il brasiliano Jardel e il francese Henry.

servizio di Tomás Calvo per il sito ufficiale dell’Atletico Madrid

http://www.clubatleticodemadrid.com/en/atleticoaldia/noticias.asp?id=4301

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: