Peñarol, superiore in tutto

31 marzo 2010

vittoria agonica per il Peñarol dei record

Niente da dire. Il Peñarol ha battuto il Defensor per 3-2 in rimonta, con un gol in pieno recupero. E’ il decimo successo consecutivo dei carboneros in altrettante partite giocate nel Torneo Clausura. In più, il Manya ha raggiunto il primo posto della classifica annuale.

La partita (giocata domenica sera, NdT) era cominciata bene per il Defensor, che pur con poche idee è riuscito a tirare verso la porta di Sebastian Sosa. La partita offriva un gioco confuso e impreciso ed entrambe le squadre faticavano a creare occasioni da rete. Quando mancava poco alla fine del primo tempo, Tabaré Viudéz riceveva un pallone sulla linea mediana, s’involava verso l’area e subiva fallo da rigore da Darìo Dominguez. Si incaricava dell’esecuzione Pablo Gaglianone, Sosa parava ma la palla ritornava fra i piedi del centrocampista violeta, che con un forte tiro realizzava l’1-0. In questo modo si andava al riposo.

Nella ripresa, il Peñarol ha dimostrato immediatamente di voler cambiare le cose. Con un Egidio Arevalo Rios scatenato, Orteman a tagliare il campo in ogni direzione coi suoi lanci e con un Gaston Ramirez ispirato, i carboneros hanno chiuso il Defensor nella sua area. Al 57’, Siegler fischiava un rigore dubbio, che il capitano Antonio Pacheco trasformava.

Quando tutti pensavano che gli oronero avrebbero cercato la vittoria in ogni modo, il Defensor è tornato a colpire. Ignacio Risso, a coronamento di una grande giocata individuale, segnava il 2-1. Da quel momento il Peñarol ha iniziato a spingere a più non posso in direzione della porta violeta. Sembrava che la partita dovesse finire così e che il Manya avrebbe perso l’imbattibilità, ma all’81’, al termine di una bella azione corale, Gaston Ramirez metteva di testa il gol del 2-2, con la palla che s’insaccava all’altezza del secondo palo.

L’umore era cambiato e il Peñarol continuava a dimostrarsi superiore al suo rivale. Fisicamente, gli uomini di Silva Cantera hanno cominciato a sentire la partita e gli aurinegros
ne hanno approfittato, continuando a cercare i 3 punti, senza giocare troppo bene ma con determinazione e amor proprio, sospinti dai 40.000 e più che inneggiavano alla squadra.

Al 91’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Urretavizcaya, Pablo Gaglianone provava a liberare ma invece spediva la palla nella propria porta, regalando il terzo gol al Peñarol.

Delirio al Centenario per la vittoria su un rivale durissimo, ottenuta alla Peñarol, come più piace ai tifosi. Dopo dieci partite giocate, gli uomini di Diego Aguirre continuano ad avere un record perfetto (fatto di sole vittorie, NdT) nel Clausura, e con questa affermazione sono anche primi nella classifica annuale.

servizio del sito ufficiale del Peñarol
http://www.xn--capearol-g3a.org/data/index.php

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: