Bruno César giocava nel Santo André

Il centrocampista Bruno César ha giocato contro il Santos la sua prima partita da titolare per il Timão ed è stato uno dei protagonisti. Ha partecipato all’azione che ha portato al primo gol e segnato il secondo della goleada (4-2, NdT) del Corinthinas. Bruno César è stato però importante anche prima del derby, dato che aveva affrontato il Santos nella finale del Campionato Paulista, quando vestiva ancora la maglia del Santo André, e ha potuto quindi dare all’allenatore Mano Menezes dei consigli su come affrontare l’avversario di questa domenica. “Durante la seduta di allenamento chiusa alla stampa Mano ha voluto parlarmi. Abbiamo discusso sia dello schieramento che delle marcature,” ha spiegato.

Bruno César ha aggiunto che l’appoggio ricevuto dagli altri giocatori del Timão è stato fondamentale per il suo immediato adattamento. “Il gruppo mi ha dato fiducia, tranquillità, come anche Mano del resto, e io ne ho tratto giovamento,” ha concluso il giocatore.

articolo del sito ufficiale del Corinthians
http://www.corinthians.com.br/site/noticias/2010/05/30as18h50-id8954-bruno+cesar+estreia+como+titular+e+e+destaque.shtml

Annunci

Danilo, decisivo in difesa

Palmeiras e Grêmio Prudente non sono andati oltre lo 0-0 nell’incontro disputato ieri sera all’Arena Barueri (non essendo disponibile il Palestra Italia, NdT) e valido per la quinta giornata del Brasileirão 2010. Con questo risultato, il Verdão sale a 8 punti in classifica. Prossimo avversario sarà il Flamengo, che affronterà mercoledì sera al Pacaembu di San Paolo.

I giocatori del Palmeiras hanno lasciato il campo rammaricandosi per le occasioni perse, la buona prova del portiere avversario, Marcio, e il pareggio. Ewerthon, uno dei due attaccanti biancoverdi, ha dichiarato: “Abbiamo creato molte occasioni, però Marcio ha fatto tante parate.” In precedenza il laterale Vitor, che ha dimostrato di essere una buona alternativa sulla destra, aveva detto: “Sappiamo tutti che nel calcio non sempre chi tira di più vince, c’abbiamo provato fino alla fine ma non ci siamo riusciti.”

Uno dei protagonisti della serata, il difensore centrale Danilo, che al 26’ della ripresa ha respinto sulla linea di porta un tiro degli avversari negando così la vittoria al Gremio Prudente, ha sottolineato la forza di volontà che i giocatori del Palmeiras hanno dimostrato nelle ultime uscite: “Più volte i portieri avversari hanno fatto grandissimi interventi, noi abbiamo avuto occasioni, non siamo riusciti a far gol, ma stiamo giocando al limite, stiamo facendo di tutto per arrivare alla vittoria, corriamo, abbiamo sistemato la difesa e prima o poi sistemeremo anche l’attacco

servizio di Francisco Gallucci per il sito ufficiale del Palmeiras
http://www.palmeiras.com.br/noticias/2010/05/29as20h40-id2566-jogadores+do+palmeiras+lamentam+empate+e+chances+perdidas.shtml

Ameal è Presidente da un anno e mezzo

Così il presidente Jorge Ameal ha commentato la situzione di Román, di cui tanto si è parlato in settimana

Jorge Ameal ha parlato a Fox Radio Del Plata, dicendo la sua sulle questioni che più premono ai tifosi del Boca: Riquelme, i rinforzi, Ibarra, Insaurralde e le nuove opere al Club sono stati fra i punti principali toccati dal Presidente.

Innanzitutto ha spiegato come vede il futuro di Juan Román Riquelme: “Penso quel che pensano tutti. Román è il miglior giocatore che c’è in Argentina, non ci sono dubbi. Mi fa piacere che ci siano squadre interessate a lui, ma la prima è proprio il Boca e speriamo che resti qui. Ne parleremo, non abbiamo ancora stabilito quando ma Román ha detto dieci giorni mentre noi vorremmo che fossero di meno, e comunque ne discuteremo. Stiamo definendo i termini e raggiungeremo un accordo. Vogliamo che Román continui a indossare la maglia del Boca.”

Ha poi proseguito: “Credo che il Boca farà tutto il possibile. A parte questi sforzi, però, sono dell’idea che Román meriti molto di più in considerazione del grande giocatore che è.” A una richiesta di maggior chiarezza ha detto: “Sì, per noi è la cosa più importante e ci siamo incontrati col suo agente. Non è un problema, desideriamo davvero trovare una soluzione.”

Nel corso di detti incontri, non si è parlato di soldi. Ameal ne spiega le ragioni: “Non abbiamo parlato di denaro. Stiamo cercando di organizzarci per fargli la migliore offerta possibile. Al Boca si sta sempre attenti a quel che si spende, solo così è possibile pensare al futuro. I presupposti ci sono, dobbiamo anche ammodernare il Club e chiaramente pensare ai rinforzi della prima squadra. Per noi Riquelme è fondamentale, al pari di Battaglia e Martin Palermo. Queste sono le priorità.”

“So bene quanto Roman sia legato al Club e per questo sono fiducioso che continuerà a giocare per il Boca Juniors.” Sulle parole di Riquelme, poi, ha commentato: “Non credo che volesse metterci pressione. Ci sta benissimo che dica divoler rimanere, che vuole chiudere la sua carriera al Boca. Su questo siamo completamente d’accordo.”

(…)

L’ultimo anno Román l’ha giocato gratis. Ameal sa che per un giocatore della sua levatura vale la pena fare un sacrificio: “Il Boca deve sforzarsi, deve pagarlo. Sappiamo bene che l’ultima stagione non ha guadagnato niente. A dicembre gli era stato offerto un ottimo contratto. Ci hanno interpellati e a nostra volta abbiamo consultato Riquelme. Lui ha privilegiato l’aspetto sportivo a quello economico, ma posso assicurarvi che si trattava di una proposta davvero buona.”

(…)

da un articolo del sito ufficiale del Boca Juniors
http://www.bocajuniors.com.ar/noticias/2010/05/28/queremos-que-roman-se-quede-en-boca