Peñarol, campione!

19 maggio 2010

un'altra finale da infarto fra i rivali di sempre

Il Peñarol ha pareggiato per 1-1 col Nacional, laureandosi così campione d’Uruguay 2009-2010 interrompendo un’astinenza di quasi sette anni. Dopo che si erano imposti all’andata per 1-0 grazie al gol del capitano, Antonio Pacheco, i ‘carboneros’ si sono potuti accontentare del pari

La partita è stata discreta sul piano tecnico ma anche davvero emozionantissima.

Il Peñarol ha preso subito il comando del gioco, mantenendo il possesso palla e piazzandosi a ridosso dell’area del Nacional, dove ha fatto suoi quasi tutti i palloni. Le cose sono andate avanti così fino a quando su un coner isolato i tricolores hanno trovato la via della rete grazie alla conclusione di Alejandro Lembo. Da quel momento in poi le cose sono cambiate e il Nacional ha iniziato a guadagnare terreno e a mantenere la palla.

Nella ripresa il gioco si è fatto più corto e impreciso, ma il Peñarol è sempre stato all’altezza. Al 67’ è arrivato il pareggio aurinegro. Orteman ha dato una gran palla a Matias Aguirregaray, che entrato in area ha piazzato la palla bassa a fil di palo.

A quel punto lo stadio si è infiammato. I tifosi aurinegros (un’altra volta in netta maggioranza) hanno iniziato ad accompagnare i giocatori con cori assordanti, petardi, bandiere, striscioni, trombette, bengala e altri fuochi artificiali.

Il Nacional si è gettato disperatamente in avanti in cerca di quel secondo gol che l’avrebbe rimesso in corsa, anche dopo che l’arbitro Dario Ubriaco ha espulso Gaston Ramirez quando mancavano dieci minuti al termine. Proprio nel finale, poi, ha mostrato il rosso anche a Sergio Blanco.

L’incontro si è chiuso in maniera incredibile, con due pali della porta difesa da Sebastian Sosa colpiti nella stessa azione, durante il recupero.

Così, col cuore in gola, il Peñarol torna ad aggiudicarsi il titolo uruguagio al termine di un semestre da incorniciare e vincendo ogni maledizione. Oltre all’Uruguayo, i carboneros hanno ottenuto di nuovo la qualificazione alle Coppe internazionali (saranno nel Gruppo Uruguay 1 della Sudamericana e in Libertadores), interrotto una serie negativa nei derby col Nacional e battuto lo storico record del 1999 di Julio Ribas totalizzando nel Clausura il 95,5% dei punti disponibili grazie a 14 vittorie e un solo pareggio.

Come ha dichiarato il Presidente aurinegro dopo la partita, “E’ un semestre da custodire in cassaforte e ricordare per sempre.”

Complimenti, campione!

articolo del sito ufficiale del Peñarol
http://www.xn--capearol-g3a.org/data/index.php

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: