Manchester United, ‘Chicharito’ ruba la scena

22 giugno 2010

la nuova stella di Messico e United

Il giovane Javier ‘Chicharito’ Hernandez, nuovo acquisto dello United, ha segnato lo scorso giovedì sera contro la Francia il gol finora più importante della propria carriera. Con la rete d’apertura di quell’incontro, ha messo la firma su una sfida di cruciale importanza per il Messico, che fa parte del Gruppo A di questi Mondiali.

(…)

Quando poi Cuauhtemoc Blanco, l’altro suo compagno di squadra entrato dalla panchina, ha ottenuto il raddoppio su calcio di rigore, il Messico è stato certo di essersi assicurato un successo storico. Adesso per passare agli ottavi gli basterà fare anche un solo punto nell’ultima partita del girone, contro l’Uruguay (oggi pomeriggio, NdT).

Gol a parte, l’apparizione di 35 minuti di Chicarito è stata impreziosita da tocchi puliti e movimenti intelligenti, al punto che in Messico ritengonio che dovrebbe far stabilmente parte della prima linea a tre della squadra allenata da Aguirre.

La sua rete ha anche contribuito a scrivere un altro capitolo della storia calcistica della sua famiglia. Javier è infatti il rappresentante della terza generazione della sua famiglia a partecipare a un Mondiale e ha oltretutto emulato il nonno Tomas Balcazar, che aveva segnato sempre alla Francia nell’edizione del 1954.

da un articolo del sito ufficiale del Manchester United
http://www.manutd.com/default.sps?pagegid=C7DF7CEC-3BC3-4859-A3FD-FE4AAD215DD8&newsid=6649983

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: