River Plate, Lanzini: “Io Ortega venivo a vederlo, allo stadio”

21 agosto 2010

un nuovo fenomeno

‘La Joya’ (il ‘gioiello’, com’è soprannominato, NdT) pare che sarà il sostituto del Burrito, domenica, e ci racconta come vive questo momento

Il 14 dicembre 1991 Passarella, che allora era tecnico della Banda, faceva esordire contro il Platense un promettente ragazzo del vivaio originario di Jujuy. Fin da subito Ariel Ortega ha superato ogni aspettativa trasformandosi nel campione e idolo millonario che tutti conosciamo. Un anno e qualche mesi più tardi, il 15 febbraio 1993, nasceva a Ituizangò un altro rifinitore che in questo momento promette, e tanto: Manule Lanzini. E oggi, 17 anni più tardi, Cappa sta pensando di schierarlo contro l’Independiente al posto proprio del Burrito, che è squalificato.

Anche se non è stato confermato, domenica potresti giocare al posto di Ortega. Cosa provi?
“Ortega è insostituibile, ma proverò a fare del mio meglio. Giocare al suo posto, al Monumental, è qualcosa di incredibile per me. Spero di poterlo fare nel miglior modo possibile.”

Sapevi che quando debuttò tu ancora non eri nato?
“E’ incredibile. Io venivo qui allo stadio (con la mano destra indica il settore distinti della San Martin) a vedere Ortega e adesso invece per dividere lo spogliatoio e allenarmi con lui. E’ un sogno, davvero. A volte non me ne capacito.”

Ti sembra di assomigliargli in qualcosa?
“Credo di essere un giocatore con altre caratteristiche, ma spero di riuscire a fare almeno una parte di quel che Ariel ha fatto qui. Ha dato tanto al River, qui ha vinto tutto mentre io sono solo all’inizio.”

Abbiamo fatto un sondaggio sul sito ufficiale e la maggioranza ha scelto te come sostituto di Ortega…
“Sì, ho visto. Chiaramente sono contentissimo per questo. Domenica, giocare su questo campo con tutti che inneggiano a me sarebbe splendidio.”

Avete iniziato bene: due partite e due vittorie…
“Sì, fortunatamente sì. Speriamo di continuare di questo passo e di ottenere ciò di cui tutti noi parliamo negli spogliatoi… vogliamo stare là davanti. Bisogna lavorare sodo per farcela e provare a far sempre meglio.”

Di cosa avete parlato? Si può sapere?
“Ah ah… di quel che è il River. Vogliamo stare al primo posto.”

articolo dal sito ufficiale del River Plate
http://cariverplate.com/noticias/2010/08/19/lanzini-yo-venia-a-la-tribuna-a-ver-a-ortega

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: