Klopp sotto la curva: identità assoluta fra squadra e tifosi

“Non ce ne andremo prima di aver visto Jurgen!”

Alle 19.45 (di domenica scorsa, NdT), 22 minuti dopo il fischio finale, la Curva Sud era ancora piena. A occhio e croce circa 30.000 tifosi erano ancora all’interno dello stadio, in attesa che l’allenatore del BVB tornasse in campo. Cosa che ha fatto. Da solo. Due anni dopo il pareggio per 3-3 contro lo Schalke, e soltanto per la seconda volta in assoluto, Jurgen Klopp ha festaggiato insieme alla Curva Sud.

“Il nostro responsabile della comunicazione, Josef Schneck, è venuto da me e mi ha detto: ‘Ascolta, sono venti minuti che stanno chiamando il tuo nome!’, e così sono uscito e gli sono andato incontro, da solo. Non sarei andato sotto la Curva Sud con la squadra. Quando i ragazzi vengono festeggiati preferisco che non si faccia il mio nome,” ha spiegato Klopp, celebrato con entusiasmo dai tifosi – e che con altrettanto entusiasmo si è unito a loro dopo la memorabile vittoria per 2-0 sul Bayern Monaco, la settima di fila del BVB e la sesta in appena 23 giorni.

da un articolo del sito ufficiale del Borussia Dortmund
http://www.bvb.de/?%87%ECY%1B%E7%F4%9CXk%E3%86%99

Pires ai tempi dell'Arsenal

A London Colney si è rivisto un viso familiare, quello dell’idolo locale Robert Pires

Il francese è stato un grande protagonista dei cosiddetti Invincibili che terminarono la stagione 2003/04 di Premier League senza subire sconfitte. Al momento è un free agent, essendosi svincolato dal Villarreal nel corso dell’estate.

Come David Beckham e Sol Campbell, anche Pires ha avuto il permesso di allenarsi al campo dell’Arsenal.

Pires ha giocato con Arsène Wenger ben 284 partite fra il 2000 e il 2006, segnando 84 gol. Ha vinto per due volte il Double (campionato e FA Cup) e suo è stato il gol vincente nella Finale di Coppa del 2003. Inoltre nel 2002 è stato eletto Giocatore dell’Anno nel 2002.

Ormai 36enne, l’anno scorso era già tornato nel nord di Londra in occasione dell’incontro disputato da Arsenal e Villarreal all’Emirates Stadium, valevole per i quarti di finale della Champions League.

articolo dal sito ufficiale dell’Arsenal

http://www.arsenal.com/news/news-archive/arsenal-legend-training-at-london-colney

il 'Mostaza', una vita nel River e adesso la panchina 'canaya'

Dopo il ritorno al successo contro il Deportivo Merlo (2-1, NdT) il tecnico del Central, Reinaldo Merlo, ha tenuto una conferenza stampa

Cosa pensi di questa difficile vittoria?
Abbiamo affrontato un rivale duro, che conosce molto bene questo campionato (Nacional B, NdT). E’ molto forte e ci aveva messi sotto per 1-0 ma siamo riusciti a ribaltare il risultato, a controllare il gioco, lottando. Abbiamo provato a giocare bene, ma dobbiamo ancora migliorare anche se questi tre punti sono già importantissimi.

Cosa ti è piaciuto del Central?
Il carattere dei giocatori, l’impegno, e a tratti abbiamo anche giocato bene, avremmo potuto segnare di più.

Da fuori è sembrato che si sia vinto ma che non si sia giocato bene. Anche tu l’hai vista così?
La cosa buona è che abbiamo rimesso in piedi un incontro che stavamo perdendo per 1-0, abbiamo pareggiato su una giocata iniziata fuori area e poi non abbiamo mollato fino a quando non è arrivato il secondo gol. Mi è piaciuta la dedizione dei ragazzi, come si sono mossi e la voglia che hanno dimostrato di avere. Quel che ci manca è un gioco migliore.

E’ stato importante ribaltare velocemente il risultato?
E’ tutto dipeso dai giocatori, dalla loro voglia e dal gioco.

Questo risultato ti dà tranquillità?
Vincere fa sempre bene, e poi sono tre punti davvero importanti.

(…)

Per quale motivo credi che gli avversari riescano a tenere la palla?
Perché giocano… A tratti lo facciamo anche noi, ma a tratti loro.

Quant’è importante la compattezza del gruppo per mantenere la calma?
E’ stata importante perché sotto di un gol ci ha permesso di ribaltare il risultato, la squadra c’ha provato in ogni modo e alla fine ce l’abbiamo fatta.

da un articolo del sito ufficiale del Rosario Central
http://www.rosariocentral.com/ver1.php?id=539