il 'Mostaza', una vita nel River e adesso la panchina 'canaya'

Dopo il ritorno al successo contro il Deportivo Merlo (2-1, NdT) il tecnico del Central, Reinaldo Merlo, ha tenuto una conferenza stampa

Cosa pensi di questa difficile vittoria?
Abbiamo affrontato un rivale duro, che conosce molto bene questo campionato (Nacional B, NdT). E’ molto forte e ci aveva messi sotto per 1-0 ma siamo riusciti a ribaltare il risultato, a controllare il gioco, lottando. Abbiamo provato a giocare bene, ma dobbiamo ancora migliorare anche se questi tre punti sono già importantissimi.

Cosa ti è piaciuto del Central?
Il carattere dei giocatori, l’impegno, e a tratti abbiamo anche giocato bene, avremmo potuto segnare di più.

Da fuori è sembrato che si sia vinto ma che non si sia giocato bene. Anche tu l’hai vista così?
La cosa buona è che abbiamo rimesso in piedi un incontro che stavamo perdendo per 1-0, abbiamo pareggiato su una giocata iniziata fuori area e poi non abbiamo mollato fino a quando non è arrivato il secondo gol. Mi è piaciuta la dedizione dei ragazzi, come si sono mossi e la voglia che hanno dimostrato di avere. Quel che ci manca è un gioco migliore.

E’ stato importante ribaltare velocemente il risultato?
E’ tutto dipeso dai giocatori, dalla loro voglia e dal gioco.

Questo risultato ti dà tranquillità?
Vincere fa sempre bene, e poi sono tre punti davvero importanti.

(…)

Per quale motivo credi che gli avversari riescano a tenere la palla?
Perché giocano… A tratti lo facciamo anche noi, ma a tratti loro.

Quant’è importante la compattezza del gruppo per mantenere la calma?
E’ stata importante perché sotto di un gol ci ha permesso di ribaltare il risultato, la squadra c’ha provato in ogni modo e alla fine ce l’abbiamo fatta.

da un articolo del sito ufficiale del Rosario Central
http://www.rosariocentral.com/ver1.php?id=539

Annunci

Figueroa, un altro gol

L’autore dell’unico gol contro il CAI (lunedì scorso, NdT) ha parlato coi giornalisti al termine dell’incontro

Sei contento per la vittoria?
“Sono felice perché non riuscivamo a vincere ma oggi invece ce l’abbiamo fatta.”

Ce n’è voluta, ma alla fine sei riuscito a segnare…
“Certo, queste sono partite difficili a cui dobbiamo fare l’abitudine.”

Cosa ti è piaciuto del gioco del Central?
“Che abbiamo tenuto abbastanza in mano il gioco, palla a terra, e sono convinto che giocando così possiamo creare più occasioni.”

Di occasioni ne avete avute tante, ma sembrava che il gol non dovesse arrivare mai…
“Dopo essere passati in vantaggio abbiamo avuto diverse opportunità per mettere al sicuro il risultato, ma abbiamo avuto sfortuna. L’importante, però, è che abbiamo vinto.”

Il trionfo lo dedicate anche ai tifosi?
“A tutti, tifosi e noi stessi, che stavamo lottando senza però venirne a capo, anche se giocavamo nel miglior modo possibile.”

E’ importante anche che abbiate saputo gestire la partita.
“La difesa ha risposto bene, abbiamo subito attacchi che avrebbero potuto darci problemi, ma dietro eravamo messi bene, così come anche a centrocampo e in attacco, dove abbiamo costruito la vittoria.”

articolo dal sito ufficiale del Rosario Central
http://www.rosariocentral.com/ver1.php?id=521

l'ex genoano Figueroa, cuore 'canaya'

Al termine del primo incontro disputato in B Nacional, contro il San Martin de San Juan (pareggiato in casa per 1-1, NdT), nel corso della conferenza stampa il tecnico ha rilasciato alcune dichiarazioni

Come ti sembra che abbia giocato la squadra in questo esordio?
“Nel corso del primo tempo siamo stati un po’ imprecisi e abbiamo faticato a far girare la palla. Nella ripresa siamo migliorati, pressando quasi tutto il tempo.”

C’erano molti spazi…
“Era una cosa che dovevamo risolvere, nell’intervallo ci siamo riusciti e poi è stata un’altra partita.”

Credi che la squadra si adatterà in fretta a questa categoria?
“Non ho alcun dubbio a riguardo. Ha già dimostrato carattere, ha provato a vincere. Nel secondo tempo a Figueroa è capitato di fare autogol, ma ha continuato a giocare, a provarci, e abbiamo creato delle occasioni. Avremmo potuto vincere tranquillamente.”

E’ stato un avversario difficile?
“Si muove bene, ha molti nuovi rinforzi. Noi ci stiamo ancora organizzando, non sarà facile ma di cose positive ce ne sono già parecchie.”

Psicologicamente che importanza ha avuto essere arrivati subito al pareggio, senza troppa apprensione?
“Stavamo giocando bene, ma poi è arrivato l’autogol. Allora ci siamo gettati in avanti, e siamo riusciti a pareggiare (sempre con Figueroa, NdT). E’ stata un’ottima cosa. Poi abbiamo provato a fare ancora un paio di gol, abbiamo avuto tre o quattro occasioni nella ripresa.”

In futuro giocherai sempre con quattro difensori in linea?
“Vorrei che i laterali attaccassero, non abbiamo potuto farlo al volo perché ce n’erano tre di dietro, ma ci siamo organizzati nell’intervallo. Valentini, Braghieri, Rodríguez e Shaffer sono rimasti a difendere, Guizasola, Rivero e Paglialunga più avanti. Poi, quando è uscito Guizasola è stato Moya ad andare sulla sinistra e abbiamo provato ad attuare un 4-4-2 offensivo.”

articolo dal sito ufficiale del Rosario Central
http://www.rosariocentral.com/ver1.php?id=494