il nuovo Celtic viaggia a punteggio pieno

ALAN Thompson non ha fatto mistero della sua soddisfazione al che il Celtic è riuscito a vincere la resistenza di un Motherwell quasi insuperabile e far sua la partita di domenica al Fir Park col risultato di 1-0

Gli Hoops hanno dimostrato grande carattere reagendo alla dura sconfitta di giovedì scorso contro l’Utrecht (0-4 ed eliminazine dall’Europa League, NdT) e il rigore messo a segno da Daryl Murphy nel secondo tempo gli ha garantito la posta piena.

Il coach è rimasto davvero contentissimo per la risposta dei giocatori, in particolare quelli che devono ancora ambientarsi nel calcio scozzese.

“Dopo quel che è successo giovedì sarebbe stata chiaramente dura, quindi è stato positivo conquistare i tre punti e giocar bene,” ha detto.
“Venerdì, quando ci siamo riuniti, ci siamo seduti e abbiamo parlato apertamente della situazione. I ragazzi erano contrariati, ma già ieri avevano dato segni di ripresa e oggi (domenica scorsa, NdT) hanno continuato sulla stessa linea.”

“Credo che alcuni di loro sapessero cosa li avrebbe aspettati oggi, ovviamente, perché sono qui in Scozia già da un po’. Ma c’era anche qualcuno per cui tutto questo è una novità.”

“Avevano già visto cos’era successo contro l’Inverness qualche settimana fa, ma quello di oggi per loro era un campo nuovo e se la sono cavata bene.”

Emilio Izaguirre ha debuttato sulla fascia sinistra dopo essere stato trasferito definitivamente al Club soltanto venerdì scorso. Ha dimostrato sicurezza in questa prima prova non facile, e per come ha giocato si è meritato i complimenti di Thompson.

“Credo che abbia fatto benissimo dall’inizio alla fine,” ha spiegato. “Per essere arrivato soltanto venerdì, dopo un lungo viaggio (dall’Honduras, NdT), e non essersi allenato troppo, penso che abbia fatto benissimo e mi sembra una buona cosa.”

Il coach è rimasto soddisfatto anche dell’apporto di Daryl Murphy, l’autore del gol della vittoria, la cui rete è stata anche la prima ufficiale per il Club da quando è arrivato nel corso dell’estate, ceduto dal Sunderland.

“E’ abituato a segnare, Daryl, ed era sicuro che l’avrebbe dimostrato,” ha aggiunto. “E’ stata un’ottima cosa per lui, ha giocato bene e anche fatto gol, che è quel che conta per un attaccante.”

servizio di Mark Henderson per il sito ufficiale del Celtic
http://www.celticfc.net/news/stories/news_300810101323.aspx

Annunci

Fortune vuole riscattarsi

MARC-ANTOINE FORTUNE è certo che i tifosi del Celtic noteranno i suoi miglioramenti, nella stagione a venire

Dopo didici mesi di calcio scozzese, l’attaccante francese originario della Guyana crede di aver capito cosa serve per avere successo fra gli Hoops.

L’anno che viene vuole assolutamente vincere il campionato e tornare a segnare con più frequenza.

“Ogni anno cerco di migliorarmi,” ha spiegato. “Sono arrivato solo l’anno scorso ed è stata dura. Non sapevo molto del calcio scozzese. C’è sempre da lottare, non è semplice. Ma adesso sono pronto e so che è un campionato duro, ma io ci sono.”

“Adesso conosco tutte le squadre che affronterò. Al mio arrivo non sapevo quasi che esistessero squadre come il Falkirk, ma adesso sì, eccome. Mi sento più a mio agio.”

“Per noi è imprescindibile vincere il titolo. E so che io, personalmente, devo segnare più dell’anno scorso, quindi m’impegnerò e proverò a fare meglio.”

La squadra ha iniziato la preparazione (due settimane fa, NdT) agli ordini del nuovo manager Neil Lennon e i suoi aiutanti Johan Mjallby, Alan Thompson e Garry Parker.

E Fortune ha osservato che aver già lavorato con il tecnico irlandese e Mjallby alla fine della scorsa stagione farà sì che non ci saranno troppi scossoni.

“Lenny ci ha allenati gli ultimi due mesi, quindi l’atmosfera non è cambiata,” ha detto. “Ha davvero tanto entusiasmo e cerca di trasmettercelo sul campo.”

“Quindi andrà bene. Dovremo impegnarci, ma è necessario, quindi va bene così.”

Si sono fatte ipotesi sui rinforzi, soprattutto nel settore offensivo. Ma Fortune è solo contento se arriveranno attaccanti di qualità, e la prospettiva di lottare per il posto lo alletta.

“Abbiamo molti obiettivi, ma c’è bisogno di tanti giocatori per ottenerli, quindi ben vengano. Avere più giocatori buoni può solo far bene al Celtic.”

“Io sono sempre tranquillo,” ha spiegato. “Quindi non mi preoccupo per la concorrenza, anzi, mi piace.”

servizio di Mark Henderson per il sito ufficiale del Celtic
http://www.celticfc.net/news/stories/news_070710160029.aspx

al Celtic giocatori e tifosi sono un tutt'uno

L’Amministratore Delegato del Celtic, Peter Lawwell, si è unito a Neil Lennon, Johan Mjallby e tutti i giocatori nel ringraziare i tifosi degli Hoops per l’appoggio dato prima, durante e dopo la vittoria di ieri sera (martedì, NdT) sui Rangers.

I Celts sono stati autenticamente sospinti verso la vittoria nel derby, con un sostegno venuto da ogni singola persona sugli spalti.

Ha detto Lawwell: “Vorrei davvero ringraziare i nostri tifosi per aver dato il loro appoggio a Neil, Johan e tutti gli altri, ieri sera.”

“Abbiamo avuto decisamente una stagione difficile ma la serata di ieri ha dimostrato quanto grandi sono il Celtic, i suoi tifosi e il suo stadio.”

“I nostri tifosi sono stati strepitosi dall’inizio alla fine e hanno spinto la squadra a una meritata vittoria (per 2-1, NdT).

“So che i giocatori e tutto lo staff hanno ringraziato gli abbonati per la fedeltà dimostrata nell’arco dell’intera stagione e a nome del Club mi unisco a loro in questo ringraziamento per l’appoggio dei nostri tifosi.”

Ha poi aggiunto: “Tutti in Società sono davvero grati per la fedeltà che ci avete dimostrato durante l’anno e apprezziamo tantissimo la vostra vicinanza.”

“E’ stata una stagione difficile ma il vostro sostegno per l’anno a venire è fondamentale per riportare il Celtic a essere la forza dominante del calcio scozzese.”

“Ci stiamo già organizzando per la stagione a venire e miriamo a riottenere il successo che i nostri tifosi si meritano.”

“Come in molti hanno già detto, non c’è posto migliore di Celtic Park in cui essere quando ci sono una sfida ai Rangers o in Europa e l’altra sera non ha fatto eccezione. Non vediamo l’ora di ritrovarci insieme l’anno prossimo, per altre, numerose e grandissime occasioni.”

servizio di Joe Sullivan per il sito ufficiale del Celtic
http://www.celticfc.net/news/stories/news_050510153357.aspx